Lidio Florulli, l’arte delle arti:la musica

lidioLidio Florulli  palermitano, si e’ dedicato allo studio della direzione d’orchestra sotto la giuda di Ferrara, Giulini e Sollima. Fondatore dell’orchestra da camera siciliana ,direttore dell’orchestra siciliana Ethos, ha diretto numerosi concerti in Italia e in diverse capitali europee e negli Stati Uniti. la sua orchestra è nata nel 2012.

Quanti elementi compongono la sua  orchestra?

Ieri sera al concerto al Massimo organizzato dalla associazione Arte e Suoni del Presidente Fabrizio Pollicino, l’orchestra che ho diretto era composta da 25 elementi, ma il numero varia,  dipende dal genere e dal programma; possono raggiungere anche 30 e più elementi. L’amicizia /cooperazione artistica con il tenore Salvo Randazzo anche lui palermitano avrà seguito nei prossimi anni con altri sodalizi concerti? Sono certo che la nostra e’ e sarà  una grande amicizia e Salvo ,giovanissimo talento di 29 anni saprà regalare insieme alla mia orchestra nuovi emozionanti serate come quella di ieri sera.

Maestro, che messaggio vuole dare ai giovani? A chi non conosce la musica classica a chi segue altri generi musicali, perchè , secondo lei, i giovani dovrebbero accostarsi alla musica classica; cosa spinge l’anima a “sentire” oltre l’apparenza?

La musica e’ importante che sia buona ma anche bella musica,  cioè  che dia belle sensazioni, però  non bisogna fare confusioni con tutta la musica, perché  tutta la musica non e’ uguale. La musica classica in modo preminente non e’ un’arte ma e’ una disciplina; non e’ jazz; per esempio se un giovane non nasce jazzista non  potrà  fare mai bella musica.

Oltre il talento dunque, un altro fondamentale elemento e’ la disciplina.

Mozart diceva: “La musica non deve mai offendere le orecchie”. Qui al Sud in Sicilia in modo particolare sono il precursore della musica da film, che prima si chiamava ” poemi sinfonici”, adesso si chiamano colonne sonore ma il nome esatto e’ poemi sinfonici. Nei generi moderni esistenti, attuali dunque , esiste un riscontro che già e’ stato scritto 400/ 500 anni fa; il jazz per esempio, non nasce nel 900.Vi sono alcune esecuzioni Barocche di autori famosissimi come Bach o come Beethoven, che e’ jazz. Il genio non ha confini ne tempo ,ma viaggia nel tempo e nello spazio e sfonda i confini del tempo e dello spazio. Loro erano e sono dei geni e sono andati oltre! Alcuni giovani non conoscendo la musica classica o la lirica non si possono accostare a ciò  che non conoscono, dunque bisogna divulgare il più possibile tale genere musicale.

Nei prossimi mesi dove potremmo applaudirla?

L’orchestra Florulli esegue presso il Teatro Savio a Palermo dove invito anche e soprattutto, giovani talenti palermitani cito alcune mie creature”” che hanno avuto successo come Desire’ Roncatore, Jessica Nuccio, Andrea Obiso. Il prossimo concerto sara il 9 Agosto a Trappeto il 20 / 21 Dicembre al Teatro Savio

La serata di ieri 7 Giugno ha avuto uno scopo benefico?
Si l’associazione “arte e suoni” ed il suo presidente Fabrizio Pollicino organizzano spesso eventi / concerti con uno scopo principalmente solidale e per raccogliere fondi per chi soffre.
Che sensazioni ha provato e prova ogni volta che sale sul podio?
Ho diretto tanti concerti durante questi anni ed ogni volta e’ una emozione unica, per i 10 anni della ricorrenza di Falcone e Borsellino erano presenti anche il Presidente Ciampi e sua moglie. Ricordo che quando mi ha stretto la mano mi ha detto:”Maestro mi creda lei non ha idea di quanto la invidio” . Nel mondo che gira attorno a me c’è tutto il “mondo ” i “tempi” si spazia dalle musiche del 400, 500 fino ai  recenti autori. Con la musica classica si abbracciano tutte le sfumature dell’umano sentire : la tragedia, l’amore, l’odio ,la vendetta e poi tanti generi ; il barocco, il rinascimento fino alla musica più  recente. Il maestro,  il direttore d’orchestra e’ il “deux ex machina “Il cuore pulsante di tanti organi/ strumenti che insieme formano il “corpo della melodia”.
Che sinfonia dedicherebbe lal sua terra, la Sicilia?
Il Titano la prima sinfonia di Gustav Mahler perchè vi e’ tutto “, come per esempio il fuoco ” pensiamo all’Etna, una sinfonia complessa e bellissima come la mia Sicilia.
Chiara Fici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...