Palermo: Donne in primo piano, Vilma Maria Costa

vilma maria costa

Vilma Maria Costa

“Intervista a Vilma Maria Costa direttore TrinacriaNews.eu 1.

Di recente è stata a Milano al Forum Mediolanum di Assago ci spiega perche?

Sono stata invitata in qualità di giornalista di TrinacriaNews.eu dal padre di Davide Sciortino, il bravissimo cantante arrivato terzo alla finale di XFactor9. L’ho, infatti, sostenuto con miei articoli sul giornale perché ho creduto in lui sin dalla prima puntata del talent ed, inoltre, essendo palermitano, ho sentito dentro di me il desiderio di parlare di lui e del suo talento. Qualche giorno fa, inoltre, Davide mi ha invitata a una festa privata per ringraziare i suoi parenti e amici più cari per il sostegno e questo mi ha riempito ancor più di gioia.

A Palermo che tipo di attività svolge?

Lavoro all’Università di Palermo, alla Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale dove ho colleghi stupendi e poi mi occupo del giornale che sta crescendo sempre di più e che si avvale della collaborazione di validissime persone che ho scelto personalmente e che approfitto sempre per ringraziare del loro prezioso aiuto. Ho coinvolto anche marito che ha un ruolo fondamentale, si occupa, assieme ad un collaboratore esperto di informatica, della parte riguardante il sito, ma anche del marketing e della parte video e fotografica.

Le sue iniziative future?

Devo dire che sono una persona che non si ferma mai e che ha sempre idee in cantiere, ho, infatti in mente un progetto da sviluppare grazie alla testata, ma per scaramanzia preferirei non parlarne sperando che si possa attuare nel più breve tempo possibile e sicuramente se dovesse concretizzarsi vi renderò partecipi dell’iniziativa.

Breve scheda biografica: Laureata in Lingue e Letterature Straniere moderne cum laude presso Università di Palermo; specializzazioni post laurea: in Scienze della Comunicazione presso Università La Sapienza di Roma, in esperto corsi FAD presso Università di Firenze, in comunicazione etica presso Università Lateranense di Roma. Specializzazione in Giornalismo multimediale solo per giornalisti presso scuola Politea di Palermo. Giornalista pubblicista iscritta all’albo dell’Ordine dei giornalisti della Sicilia. Docente all’Università di Palermo di laboratori di Antropologia informatica, multimediale e di informatica specialistica e umanistica.

Ha collaborato per tre anni, con pubblicazione di diversi articoli, con la rivista online dirittinegati.eu Ha pubblicato un  libro di Antropologia e informatica edito da Sellerio; nel libro intitolato “Multimedia e didattica linguistica – Una prospettiva semiotica” è presente un suo capitolo dal titolo: “Uso semiotico di un Presentation Manager”. E’ stata redattrice e curatrice rubrica a tripla voce rivista cartacea Il caffè con tiratura di 15.000 copie mensili Fondatrice e direttrice responsabile della testata giornalistica online TrinacriaNews.eu su http://trinacrianews.eu regolarmente registrata presso il Tribunale di Palermo”

 

TrinacriaNews.eu
Testata giornalistica bimestrale di notizie dalla Sicilia e oltre
Chiara Fici
Annunci

Una splendida donna siciliana nel mondo dello spettacolo . Attrice di cinema, web e tv

parrino1

Alba Parrino

Proviamo a conoscerla un po’.

di Chiara Fici

Come è iniziata la tua vita artistica?

Inizio artisticamente 5 anni fa x caso, dal mio esordio come figurazione nel Film cinematografico “Viola di Mare” di e con Maria Grazia Cucinotta; da allora è stato un continuo incremento artistico, evolvendosi, dapprima dal cinema alla Tv da semplice figurante a veri e propri ruoli, e poi come Presentatrice di Eventi Artistici, Spettacoli, Festival Musicali e Concorsi Canori, Concorsi di Bellezza e di Talenti, serate svoltesi anche in prestigiose location come il “Teatro Massimo” di Continua a leggere

Loredana Novelli, dalla politica alla tutela dei cittadini, anche Palermo ha il suo “Vulcano”

loredana novelli

Loredana Novelli

Il Presidente di Siciliae Mundi è una donna che per caso all’età di 18 anni si trovò a lavorare in uno dei più grandi sindacati dei tempi, (la Cisl) , strada facendo gestisce uno dei primi comitati elettorali di Palermo (siamo tra gli anni 80/90 parliamo di Pino Scoma e Vito Riggio). Continua il suo percorso con i politici di un tempo, quando la politica era studio, ragionamento, operatività.

Lei ha iniziato da ragazza a interessarsi di politica, ha conosciuto tanti politici ma chi secondo lei sono stati i suoi “maestri” coloro i quali le hanno insegnato la politica degna?

“Con Matteo Graziano e Vito Riggio formo la mia esperienza,  ai tempi non esistevano computer e telefonino, si scriveva a mano, le rubriche telefoniche erano la nostra testa e le agendine regalate dalle cartolerie, tutto girava intorno alle segretarie (perché ogni segreteria politica doveva avere un suo staff ed una persona responsabile che facesse anche da filtro. Fondamentalmente dovevi essere brava anche a venderti o a tenere la tua dignità , camminando ovunque a testa alta. Ho visto passare tanti politici davanti a me da Mannino a Mattarella, passando da Lombardo e Vizzini, (ne cito soltanto quattro, gli altri a seguire) , ho visto tanti piccoli uomini restare tali e tanti piccoli giovani avvocati diventare qualcuno. Nel 1997 , decido di lasciare quel mondo, scendere dal palcoscenico e lavorare per me stessa dietro le quinte. Col passare degli anni mi resi sempre più conto che la mia scelta, fosse la più giusta, mai compromessi mai scendere a patti, l’esperienza sul campo mi ha insegnato a guardare “oltre”, osservare in silenzio, ragionare e poi forse parlare è la migliore delle scelte. Per una mia esperienza personale dopo anni decisi di avvicinarmi ad un’associazione lavorando volontariamente contro uno dei sistemi più brutti che possa esistere in Sicilia”

Mi fa capire meglio?

“In Sicilia in particolare ed in Italia in generale, cioè   Equitalia. A tal fine divento responsabile in Sicilia ed in Campania: “Per  la nuova tutela del cittadino”; associazione di Marsala. L’esperienza su strada conferma il mio pensiero, i miei studi: la gente ha bisogno di risposte, di uomini e donne che si impegnano al cento per cento, per aiutare i cittadini a districarsi con pratiche e burocrazia. In particolare modo mi adoperavo per suggerire agli utenti chiarificazioni sulle cartelle esattoriali, finanziamenti di banche. Una delle più grandi soddisfazioni quando nel 2013, sotto mio suggerimento, denunciamo come Associazione il sistema Equitalia, applicando l’articolo 580 del Codice Penale. L’ex Presidente di Equitalia, Attilio Befera, decide di querelare l’Associazione” Nuova tutela del cittadino”. Ad aprile 2015 la sentenza, il Tribunale penale di Roma si pronuncia con una“ordinanza di archiviazione”, le notizie di reato sono infondate!

In che anno e perché nasce l’Associazione Siciliae Mundi?”

A luglio 2015 , dopo varie insistenze di un amico, (uno dei pochi amici che non ho mai attaccato politicamente o associativamente), decido forse perché stanca, forse perché ritengo sia giusto venire fuori, metterci personalmente la faccia, quella faccia che tanti conoscono, che pochi ricordano, luglio 2015 , nasce Siciliae Mundi associazione a tutela dei cittadini , senza fini di lucro che si propone si rappresentare e tutelare tutti i cittadini. Lo scopo è avvicinarsi alla gente ascoltare ma fondamentalmente esserci. La burocrazia, la paura, l’omertà porta ognuno di noi a non esporre i propri problemi, le cartelle esattoriali, i finanziamenti, gli interessi , la paura di cosa può succedere, se per caso non si paghi una rata, o spiegare ad un semplice cittadino che esistono le leggi, esistono i nostri diritti…ed anche i nostri doveri . Siciliae Mundi cerca in qualsiasi modo, con questo Presidente sui generis, con chi cerca e a volte riesce a starle al passo di arrivare alla gente. Da luglio 2015 abbiamo presentato istanza di accesso agli atti al Comune di Palermo, alla Regione Siciliana, richiesto elenco falsi funzionari all’agenzia delle entrate, abbiamo acquistato il dominio pubblicizzato da Confesercenti e dal Comune (vedi blogsicilia 2 gennaio 2016).Siamo stati presenti ai tre giorni della manifestazione di Diventerà Bellissima a Catania, siamo presenti al congresso del PPE tenutosi al Palace di Mondello,abbiamo aderito al referendum per le ZTL, siamo stati partner ufficiale ai tre giorni organizzati dal Distretto Turistico Targa Florio ed i Florio “

Quali sono i programmi futuri della Associazione?

Il 5 febbraio saremo partner ufficiale del concerto che terrà Anna Bonomolo e Jazz Progress al Teatro Lelio di Palermo. L’evento del 5 febbario è uno dei momenti di cultura, unione e sicilianità, la musica è l’espressione di vita. Ritengo (forse sbagliando) che un’associazione che rileva l’essere se stessi prima di tutto deve essere presente nel territorio, ecco perché la scelta di un concerto. Bisogna sempre “ascoltare” e farsi ascoltare anche tra un rombo di motore o un applauso , la gente oggi ha perso il valore di essere con la gente e per la gente

Mi parli un po’ dell’artista Anna Bonomolo

E’ veramente un’artista a tutto tondo, Anna Bonomolo, nota da tempo a quel pubblico che cerca un tipo di musica raffinata e allo stesso tempo un po’ “sporca”, come quella che sanno regalare solo i cantanti neri. Nota per questa vocalità e timbro, nel suo ultimo lavoro, dal titolo “Jazz in Progress”, la raffinata cantante siciliana rivisita in chiave jazzy, bluesy, ma anche molto pop, alcuni dei brani più noti della storia della musica di qualità (Round Midnight, Ain’t No Sunshine, Roxanne, What a Wonderful World, Tenderly, If I Were Your Woman, Why), resi ancora più unici dalla sua innata capacità interpretativa. A tutto questo si aggiunge,  anche la sua umiltà, quella certa ritrosia a parlare di se e del suo lavoro, che la pongono al di fuori, diverse spanne sopra tanti suoi colleghi, per nulla desiderosa di apparire e di essere considerata la prima della classe, nonostante ne abbia tutte le caratteristiche e potenzialità. Anna Bonomolo voce Diego Spitaleri piano Fabio Lannino basso elettr. Germano Seggio chitarra elett. Sebastiano Alioto batteria Per la serata del 5 febbraio un ospite graditissimo e conosciuto nel mondo dei jazz in Progress Luciano Monterosso e la sua armonica .

Chiara Fici

 

Sicilia Mondo – Intervista a Mariangela Stagnitti, delegata e “Siciliana Eccellente” di Sicilia Mondo a Brisbane (Australia)

Nel progetto di servizio, di informazione e di conoscenza alla comunità,  riportiamo l’intervista a Mariangela Stagnitti, delegata di Brisbane (Australia), premiata come Siciliana Eccellente di Sicilia Mondo 2011. 49 anni, nata a Brisbane, Con la famiglia originaria di Castiglione di Sicilia (CT).

Da quasi 30 anni lavora presso la Commonwelth Bank,  nel settore di Migrant Banking, è relationship manager per i migranti di origine italiana che si trasferiscono in Australia per studio o lavoro.  Presidente del Comites del Queensland e del territorio del Nord.

Come è vista la situazione italiana nel Queensland?

E’ vista in modo diverso: da quelli che hanno già perduto la cittadinanza italiana e che vorrebbero riaverla e  da quelli che, perduta la speranza,  considerano il  Queensland come il loro paese pur sognando l’Italia.  Ce ne sono di tutte le età.

Come Presidente del COMITES mi occupo di due Stati, quello del Queensland e quello del territorio del Nord. Tra i due  vivono circa 100.000 di origine Italiana di cui solo 16.000 sono  iscritti all’AIRE. Le notizie qui arrivano tramite la televisione, i programmi tramessi tramite Rai Italia. In genere, si ha una ottima opinione dell’Italia come nazione tecnicamente avanzata, all’avanguardia nella moda e nel gusto. La comunità italo-australiana è ormai assorbita ed integrata nella società locale.

Come vive la comunità siciliana?

Qui si è stabilizzata molto bene. Io abito in un quartiere che si chiama New Farm; quando ero piccola era pieno di siciliani, adesso non ce ne sono tanti. La mia prima lingua fu proprio il dialetto del paese, l’inglese l’ho imparato a scuola. Brisbane è una città grande, i siciliani d’origine si trovano sempre. La maggior parte di essi  in Brisbane vengono dalla Sicilia orientale, da Messina e Catania. Molti dai paesi etnei. Tutti più o meno hanno fatto fortuna. I loro figli hanno studiato e sono professionisti.

Come va l’economia australiana?

Tutto il mondo è paese… L’economia in Australia negli ultimi mesi è cambiata. Anche se la ripresa è notevole, tuttavia, la disoccupazione è elevata per la chiusura di aziende e miniere nelle zone regionali. Meglio al centro dove è più facile trovare lavoro.  La vita è molto cara qui e le tasse sono alte. In difficoltà chi non  lavora. Ma l’Australia è un grande Paese dalle risorse straordinarie.

C’è ospitalità per i giovani che arrivano in Australia?

I gioviani italiani sono presi ben in considerazione qui. In un anno solo con il visto di “working holiday” ne sono arrivati circa 28.000 in tutta Australia. Ma arrivano anche con il visto  “student visa”.

mariangela stagnittiCome COMITES, da circa 4 anni, io come banca,  un avvocato d’immigrazione ed un commercialista, ci dedichiamo ad organizzare dei seminari mensili in lingua italiana e gratuiti. I partecipanti ricevono materiale informativo sulle tematiche affrontate; il nostro sito web http://www.comitesqldnt.com,  con i suoi tanti link, viene in aiuto  ai nuovi arrivati; abbiamo anche una guida Prima fermata Queensland.  Nei  prossimi giorni lanceremo la seconda edizione; il tutto è riportato  anche sulla nostra pagina di facebook del Comites Queensland.

Cosa fai di bello?

Mi godo la mia cultura, sia quella siciliana ma anche quella australiana. Sono molto impegnata con il lavoro e con la rappresentanza come Presidente del Comites.

Faccio parte di tanti comitati consultivi sia per il Governo statale, sia per quello locale, sia come esperta nel settore di banca, ma anche come rappresentante per la comunità italiana e siciliana in particolare. Continua a leggere

LIDIA BELLAVIA IN UN RITRATTO DI CHIARA FICI

Chiara Fici in un dipinto di Lucia A Prato

Chiara Fici in un dipinto di Lucia Aprato

Lidia Bellavia nasce a Palermo.Fin da bambina,seguendo la sua forte indole, inizia a proteggere i piu’ piccoli ed indifesi,sprezzante del pericolo,si guadagna per questo,il soprannome di “tigre”.Si definisce solare,sincera,volitiva,testarda.Gia’ da giovanissima inizia a trasmettere in alcune Emittenti Private.Rai 2 la convoca per affidarle un ciclo di trasmissioni intitolate”I problemi del nostro tempo”,dove Lidia Bellavia intervista ospiti come il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando e tante personalita’ della cultura e dello spettacolo.Il dolore per la perdita del marito,la colpisce fin dentro l’anima,ma lei, e non riesce ad andare avanti con il suo lavoro.Dopo anni di sofferenza psicologica,riprende la sua attivita’ di intervistatrice,il suo Continua a leggere